Che cos’è un portafoglio di criptovalute e come funziona?

Un portafoglio di criptovalute – o semplicemente "portafoglio" – è un dispositivo digitale utilizzato per conservare, gestire e inviare o ricevere criptovalute.

I portafogli sono fondamentali per le reti di criptovalute in quanto consentono agli utenti di entrare in possesso dei propri beni digitali e di utilizzarli.

I portafogli funzionano sulla base della crittografia a chiave pubblica, che è una pietra miliare della crittografia moderna. Ogni portafoglio ha una chiave pubblica e una chiave privata.

La chiave pubblica (o indirizzo pubblico) è come un indirizzo e-mail: è l'indirizzo che un utente utilizza per ricevere criptovalute da altri.

La chiave privata, invece, è come una password: permette all'utente di accedere alle criptovalute contenute nel suo portafoglio e di disporne.

I portafogli di criptovalute possono assumere diverse forme.

I tipi più comuni sono:

Portafogli software

Si tratta di programmi che vengono installati sul computer o sullo smartphone. Di solito sono i più facili da usare e hanno una serie di funzioni convenienti, come i pagamenti con codice QR, gli scambi integrati e le interfacce che supportano più valute.

Tuttavia, comportano anche rischi per la sicurezza, in quanto gli aggressori potrebbero tentare di introdursi nel computer o nel telefono per accedere alle chiavi private.

Portafogli web

Questi portafogli sono accessibili agli utenti attraverso un browser web e sono spesso integrati negli scambi di criptovalute.

Sono comodi perché vi si può accedere da qualsiasi luogo con accesso a Internet. Tuttavia, i portafogli web comportano anche elevati rischi per la sicurezza, poiché le chiavi private degli utenti sono spesso memorizzate sui server del fornitore del portafoglio, che possono essere bersaglio di attacchi di hacker.

Portafogli hardware

Sono dispositivi fisici che memorizzano le chiavi private offline sul dispositivo. Poiché le chiavi non vengono mai trasferite a un computer o a Internet, i portafogli hardware sono il modo più sicuro per conservare i propri beni digitali. Tuttavia, sono più costosi di altre opzioni e non sono così comodi per un uso frequente.

Portafogli cartacei

Si tratta di semplici fogli stampati con le chiavi pubbliche e private visualizzate come codici QR. Essendo completamente offline, i portafogli cartacei sono molto sicuri, ma non sono comodi per un uso frequente e bisogna fare attenzione che il foglio stampato non venga perso o danneggiato.

I portafogli di criptovalute sono fondamentali per la gestione dei propri beni digitali.

Ogni portafoglio offre diversi vantaggi in termini di sicurezza e convenienza, quindi gli utenti devono scegliere con attenzione quello giusto. La cosa più importante è non dimenticare mai la sicurezza: conservate sempre le vostre chiavi private e non condividetele mai con nessuno!